image

La 19a Buca

Il Ristorante Pizzeria La 19a Buca si trova nella piazza principale di Matera o meglio sotto Piazza Vittorio Veneto perchè la 19a Buca è una struttura ipogea dei Sassi di Matera interamente scavata nella roccia.

E’ possibile raggiungere la 19a Buca scendendo le poche scale che dalla piazza discendono nei Sassi. Queste scale sono conosciute anche come - il ponticello - perchè anticamente l’area si trovava fuori dalla cinta muraria ed era marcata dalla presenza di un fossato che veniva attraversato attraverso un piccolo ponte. Ai lati del fossato si aprivano una serie di grotta adibite a svariate attività prevalentemente commerciali.

Tutt’ora è visibile parte di quella zona denominata via Fossi negli ipogei di piazza San Francesco e in quelli di piazza Vittorio Veneto. Sotto queste due piazze e in tutta l’area che le collega attraverso via Del Corso e via Delle Beccherie con piazza del Sedile, vi sono un grande numero di locali sotterranei che fanno immaginare l’esistenza di una città sotterranea al momento invisibile con cisterne, vicinati, grotte e persino una torre Aragonese.

Ristorante Pizzeria - La 19a Buca

image
Il ristorante pizzeria La 19a Buca è un’ imponente struttura ipogea, si sviluppa su un ampia superficie suddivisa in numerosi ambienti tutti collegati tra loro. La zona del bar è ampia, contigua con il ristorante ed è anche accessibile attraverso una porta distinta da quella del ristorante. L’area bar si sviluppa su tre livelli, è dotata di sale e salette attrezzate con divani e poltroncine. Da qui si accede anche alla grande cisterna anch’essa all’occorrenza utilizzabile come sala da ballo o per giocare al mini glof.
  • Ristorante Pizzeria La 19a Buca Matera
  • Ristorante Pizzeria La 19a Buca Matera
  • Ristorante Pizzeria La 19a Buca Matera
  • Ristorante Pizzeria La 19a Buca Matera
  • Ristorante Pizzeria La 19a Buca Matera
  • Ristorante Pizzeria La 19a Buca Matera
Il ristorante pizzeria si sviluppa su tre ampie sale su tre livelli differenti, conta un numero di 100 coperti. All’interno della struttura spesso sono ospitate mostre ed eventi culturali. La cucina è quella tradizionale rivisitata e attualizzata con un occhio particolare alle carni che provengono da una specifica e famosa macelleria di un paese della provincia di Matera.
  • 19a buca - ristorante pizzeria a Matera
  • 19a buca - ristorante pizzeria a Matera
  • 19a buca - ristorante pizzeria a Matera
  • 19a buca - ristorante pizzeria a Matera
  • 19a buca - ristorante pizzeria a Matera
  • 19a buca - ristorante pizzeria a Matera
  • 19a buca - ristorante pizzeria a Matera
  • 19a buca - ristorante pizzeria a Matera

La cisterna

All’interno del Ristorante Pizzeria la 19a Buca è possibile visitare una antica cisterna sotterranea che oggi funge da sala da ballo e lounge bar, utilizzata per feste, cerimonie e ricorrenze.

Le prime fonti che riferiscono di cisterne a Matera sono del Cinquecento; Verricelli nelle sue cronache del 1595 afferma che a Matera vi era abbondanza di fontane, pozzi sorgivi e cisterne. L’Università di Matera nel 1548 fece riparare una fontana; nel 1564 l’allora Sindaco acquistò una cisterna di un privato denominata Palombaio vecchio. Pochi anni più tardi questa cisterna fu ingrandita e denominata Nuovo Palombaro.

Verosimilmente si tratta della cisterna che oggi si trova all’interno della 19a Buca, sotto l’area di piazza Vittorio Veneto sormontata dal convento di Santa Lucia alla Fontana. La piazza precedentemente era chiamata del plebiscito e anticamente, ai tempi della costruzione del nuovo palombaro, veniva detta - Della Croce - per via di una croce che campeggiava sulla bocca del pozzo.

Nei secoli successivi vi furono diversi interventi sul sistema di canalizzazione che portava acqua a quella cisterna e dopo diverse riparazioni dell’antico cunicolo sotterraneo, si decise di abbandonare quel collettore e di realizzarne uno nuovo captando le acque dalla collina de Montigny ai piedi del Castello Tramontano. Fu allora che si realizzò la settecentesca imponente fontana Ferdinandea che ancora oggi si osserva nella sua posizione originaria di fianco al convento di Santa Lucia alla Fontana.

La cisterna fu in seguito collegata ad altre cisterne adiacenti della piazza, in modo da poter stoccare più acqua recuperando quella in eccesso garantendo così ai cittadini l’uso di una discreta quantità d’acqua procapite.
  • 19a Buca  Matera
  • 19a Buca  Matera
  • 19a Buca  Matera
flagHome×