image

Matera

Matera è uno dei due capoluoghi di provincia della Regione Basilicata, si trova su di un altipiano denominato murgia che ad est si propaga fino alle coste salentine della vicina Puglia, e a sud declina verso le coste del Mar Jonio.

E’ una città dalla storia antichissima che ha attraversato in modo continuo molti millenni dell’evoluzione umana: dall’età della pietra, a quella dei metalli, il tardo antico, il medioevo continuando fino ai nostri giorni.

Durante questa lunghissima storia Matera ha subito profonde trasformazioni mantenendo però un aspetto caratteristico fortemente legato al contesto naturale della murgia circostante. Questo connubio tra civiltà e natura tutt’ora si offre con uno spettacolare paesaggio costituito sia dall’originario nucleo urbano, i Sassi di Matera, sia dal contesto circostante fatto di valloni, canyon e altipiani scolpiti nel tempo dal torrente Gravina e oggi in gran parte ricadenti nel Parco della Murgia Materana.
  • Matera: Sant’Agostino alba nei Sassi
  • Matera: Sasso Barisano alba nei Sassi
  • Matera: i Sassi dal Parco della Murgia
  • Matera: il Sasso Caveoso
  • Matera: Convicinio di S. Antonio Sasso Caveoso
  • Matera: architetture rupestri nei Sassi
  • Matera: Cripta del Peccato Originale
  • Matera: Parco Scultura della Palomba
  • Matera: I Sassi dal Parco della Murgia
  • Matera: i Sassi dalla Civita
  • Matera: centro storico
  • Matera: palazzi storici
Matera affascina e coinvolge i visitatori per la sua unicità, un luogo più volte definito magnetico per la capacità di stupire e dare sensazioni che non si dimenticano. E’ considerata una capitale rupestre nel Mediterraneo e uno dei rari esempi nel mondo dove è possibile cogliere le testimonianze di una civiltà rupestre.

Nel 1993 l’UNESCO ha dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità i Sassi di Matera e parte del territorio del Parco della Murgia Materana per via dell’eccezionale valore culturale presente , primo sito Italiano UNESCO del Meridione.
I Sassi di Matera alternano insediamenti primordiali in grotta a chiese rupestri e ipogee, palazzotti signorili, archi, ballatoi unici per lo stile e la particolarità del contesto. Un condensato storico artistico di spazi urbani ricavati nel tufo.

Il 17 Ottobre 2014 Matera è stata designata Capitale Europea della Cultura per il 2019.
La sensazione più comune è quella di essere all’interno di un paesaggio di un’altra epoca, non a caso alcuni grandi maestri del cinema hanno scelto di ambientare i loro film in questa suggestiva cornice.

Matera è al centro di un incredibile paesaggio rupestre che conserva un grande patrimonio di cultura e tradizioni, ed è sede di eventi espositivi di grande prestigio nazionale ed internazionale.

E’ una città dalla storia affascinante e complessa: città di confine, di contrasti, di competizione e fusione tra paesaggi, civiltà, e culture diverse. Dalla civiltà rupestre sviluppatasi dalla preistoria fino al primo medioevo con l’avvento della cultura di matrice bizantina ed orientale, all’avvento dei Normanni, il sistematico tentativo di riduzione della città rupestre alle regole della cultura della città europea: dal romanico, al rinascimento, al barocco, gli ultimi otto secoli di costruzione e rifinitura della città hanno tentato di plasmare, vincere le naturali resistenze del preesistente habitat rupestre, determinando architetture e sistemazioni urbane di particolare qualità ed originalità.

Matera offre oggi ai suoi visitatori l’affascinante sensazione di scoprire il percorso di una originale evoluzione culturale, fatta di tracce e capolavori, di grandi e piccole testimonianze, a volte apparentemente umili, altre volte espressioni colte, è il lungo ed emozionante cammino che ha caratterizzato la storia di Matera.
flagHome×